Sbalorditivo ... Size-Design-Torino-Poltrone-Trasformabili-Elisa, Poltrona Elevabile E Reclinabile, Ecopelle Nera

Sbalorditivo ... Size-Design-Torino-Poltrone-Trasformabili-Elisa, Poltrona Elevabile E Reclinabile, Ecopelle Nera
Poltrone Design Torino - Sbalorditivo ... Size-Design-Torino-Poltrone-Trasformabili-Elisa, Poltrona Elevabile E Reclinabile, Ecopelle Nera - Caveausb

Sbalorditivo Poltrone Design Torino - L'interesse di raimondi per gufram mostra e mostra il suo hobby nel mondo dell'arte. Torino in quegli anni si è trasformata in animata attraverso esperimenti legati all'arte pop, al minimo artistico, all'arte povera, alle lingue radicali e alla ricerca culturale che ha indagato il legame tra società contemporanea e metropoli, mentre in italia persino il layout, come afferma branzi (1984, p.66) "diventerà uno strumento di pianificazione essenziale per valorizzare l'eccezionale della vita e del territorio". I vari fattori essenziali di riferimento per gli artisti torinesi sono la galleria sperone, che offre artisti americani e che contribuisce all'affermazione degli esponenti dell'arte povera, alla galleria delle informazioni, alla galleria stein, al magazzino dell'arte esistente (ddp) e al piper club , una discoteca progettata per mezzo di piero derossi, giorgio ceretti e riccardo rosso [6]. Quest'ultimo inoltre funge da centro culturale legato alla competizione giovanile e luogo di spettacoli, happening, sfilate di moda, all'interno delle aree in cui le opere di piero gilardi, mario merz, marisa merz, giulio paolini, pino pascali, giuseppe penone e michelangelo pistoletto sono esposti e altri artisti (tranfaglia, 1999). Le discipline del design di quegli anni condividevano con le espressioni artistiche lo sperimentalismo materiale e le ricerche concettuali che analizzano la posizione del sarto nella società e l'intenzione di persuadere il comportamento della persona (prina, 2003). All'interno del contesto culturale ed efficace di quegli anni, il percorso di raimondi conduce gufram verso la ricerca e l'hobby autentici in "amplificazioni pop che si rivelano poetiche e un movimento guida" (pansera, 1995, p.158). Ugo nespolo, artista e amico di raimondi, ricorda che l'architetto ebbe l'intuizione, all'inizio degli anni '60, di portare il design nell'impresa e di portare il datore di lavoro ad innovarsi attraverso l'uso di uno specifico tessuto (il poliuretano moltiplicato) per la realizzazione di merce recente, caratterizzata da una burocrazia omosessuale e completamente soddisfatta [7]. A gufram, raimondi si è preoccupato, considerando che nel 1966, giovani artisti e designer torinesi, tra cui guido drocco, franco mello, ugo nespolo, nella realizzazione di pezzi d'arredamento per poter suscitare meraviglia e interesse e che saranno forniti negli anni seguendo le recensioni del mondo nei contesti mondiali [8]. Di conseguenza, l'azienda assume un ruolo di primo piano nel "layout degli anni settanta con programmi straordinari di poliuretano per arredi e oggetti di effettiva vocazione pop" (casciani & sandberg, 2008, p. 198). L'aumento monetario e la diffusione di sostanze plastiche permettono alle organizzazioni di arredo, ai mobili e ai tessuti domestici, di divulgare i contenuti di cuore a un'idea di modernità e agli "studi sperimentali di linguaggi che percorrono l'onda lunga di yank pop art e che interpretare nuovi modi di abitare, concepiti nel contesto di una maggiore libertà, sia espressiva che pratica "(de ferrari, 1995, p. Via ai benefici tecnici (facilità e riduzione delle istanze di elaborazione) che offrono e alla libertà espressiva che comunicano, le materie plastiche diventano il materiale di riferimento per il design italiano e "sostanze esemplari di sogno o utopia di una trasformazione della società e del mondo in un senso democratico ed egualitario "(fiorani, 2000, 184) in una durata piena di modifiche e disordini sociali, i nuovi consumatori sono stimolati dall'uso della novità economica, che consente loro di percepire inseriti" all'interno dello stile di vita americano che poi vengono introdotti con forza con gli alimenti commerciali, con l'automobile, con gli elettrodomestici, rompendo con le tradizioni italiane legate al focolare domestico "(raimondi, 1986, p.Undici). Il tema delle sedute è ricorrente negli esperimenti tecnici e nei miglioramenti espressivi e pratici di quegli anni. ? molto enorme elencare alcuni prodotti di altre imprese italiane, tra cui alcuni dei più famosi, tra cui la composizione malitte di sebastian matta (gavina, 1965), l'universale (sedia 4867) di joe colombo (kartell, 1965) , la poltrona blow con l'aiuto di de pas, d'urbino, lomazzi, scolari (zanotta, 1968), la seduta modulare sofo di superstudio (poltronova, 1968), la collezione up di gaetano pesce (c & b, 1969 ), la sedia selene di vico magistretti (artemide, 1969), la poltrona sacco utilizzando gatti-paolini-teodoro (zanotta, 1969) o il divano le bambole via mario bellini (c & b, 1972) [9]. Per la produzione di imbottiti, materiali diversi (ad es. Gommapiuma) sono ricercati dai progettisti e produttori per il poliuretano espanso che garantisce una seduta di consolazione e resistenza al peso delle persone che li usano (mastropietro & gorla, 1999); il materiale, ridotto in blocchi o stampato a freddo in stampi, consente l'introduzione di "forme" di ultima generazione e di avere a un tratto spessori elevati, per l'uso in prodotti in cui la struttura di aiuto, la sovrastruttura e la parte terminale sono incorporati in un'unica massa (branzi , 2008). Le 2 strutture di produzione di schiuma poliuretanica, stampaggio a freddo, per ottenere la forma desiderata direttamente in una procedura non sposata, e ridurre il blocco, per ottenere fogli di vario spessore, richiedono cariche basse per gadget e stampi (prandi, 1988). Il poliuretano sembra quindi il tessuto appropriato per soluzioni formali e usi versatili, che forniscono un modo più libero e creativo di abitare, consentendo interazioni insolite tra oggetto e persona, corrispondenti all'ambiente culturale dell'istante. In parole diverse: i poliuretani, usati fino ad allora per la tappezzeria dei prodotti di arredamento, spuntano all'aperto e si trasformano in tessuti strutturali. Dall'uso del poliuretano accelerato senza sangue, del materiale e della generazione all'avanguardia per il tempo, e dalla creatività dei designer, nascono prodotti innovativi, balzani e provocanti, che gufram, sotto il percorso di raimondi , offerte disponibili sul mercato: pezzi di design innovativi e ambiziosi, che includono, per esempio, la seduta alvar (giuseppe raimondi, 1966), il tappeto pavé piuma (piero gilardi, 1967), la poltrona detecma (tullio regge, 1967), le sedie sedilsasso e sassi (piero gilardi, 1968), il divano flag chiocciola (piero gilardi, 1968), la poltrona torneraj (ceretti, derossi, rosso, 1968), la sedia mozza (giuseppe raimondi, 1968), la mela (piero gilardi, 1969), il divano leonardi (studio65, 1969), babele (gianni pettena, 1969), la seduta puffo (ceretti, derossi, rosso, 1970).

Altre Idee Che Potrebbero Piacerti...

Digita Nel Campo Sottostante E Premi Invio / Ritorna per Cercare