Sbalorditivo Venduta POLTRONA IN, ANNI, ORIGINALE

Sbalorditivo Venduta POLTRONA IN, ANNI, ORIGINALE
Poltrone Design Anni 60 - Sbalorditivo Venduta POLTRONA IN, ANNI, ORIGINALE - Caveausb

Poltrone Design Anni 60 - Un appuntamento cruciale con il design, il primo per il presente, è pronto per il 25 giugno, quindi si può vedere la vendita di circa 600 masse da collezioni non pubbliche, suddivise in sessioni un pomeriggio e una notte per dare modo ai creditori stranieri, in particolare gli individui, per poter partecipare sia attraverso i siti web che quelli on-line.

Questa vendita pubblica vedrà un set utilizzando ettore sottsass jr presentando una trentina di masse a partire dagli oggetti per l'arredamento. Possiamo evidenziare un garage in legno senza precedenti con decorazioni a doghe bianche del 1950 ca. (Lotto 333) attesi a 10-12 mila euro o un'espansione di vasi in ceramica degli anni '60 -'70 previsti tra 1500 e 1800 euro, una coppia di tavoli (masse 492 - 493) anticipate tra 1500 e 2000 euro ciascuna, due califfo i divani (abbondanza 336 e 337) proponevano ciascuno una stima di 4000-5000 euro, così come lampadari, consolle (un modello comparabile del quale era un lotto di punta della vendita pubblica finale) e altri articoli di arredamento.

Il massimo dei lotti è degli anni cinquanta e sessanta degli anni novanta, allo stesso tempo in cui i lavori sono presenti nei primi anni del 1900, un tavolo con una sedia (lotto 6) attraverso carlo bugatti, continuamente preferito dai nostri creditori, previsto dal 30 al 35 migliaia di euro.

Un'avventura incantata negli anni '50 e '60, con sconfinamenti precedenti e successivi, condotta con 185 pezzi di alta qualità di ecu, design scandinavo e brasiliano: dai fari viennesi dei primi del 1900 di jacob & joseph kohn, al vaso m18 con il aiuto di hella jongerius del 2007. Si parla di asta / 6, l'occasione preparata attraverso innauction, casa d'aste di riferimento per il tirolo e la baviera, fondata nel 2014. Alcuni dei molti pezzi storici in vendita pubblica possono essere la console colorata progettata da gio ponti per l'hotel parco dei principi a roma, le scrivanie, i tavoli e le sedie con osvaldo borsani per tecno, i vasi yantra con l'aiuto di ettore sottsass, gli occhiali con alvar aalto per iittala, i sottili tavoli in teak con l'aiuto di johannes andersen, l'inconfondibile tonalità di vetro scandinavo di timo sarpaneva e tapio wirkkala.

Nel 1964, gio ponti ha prodotto in collaborazione con l'ingegnere emanuele porzio il famoso parco dei principi a roma, di cui ha progettato l'intero layout interno. I fissaggi mirati e contemporanei consistono inoltre in alcune consolle in frassino, laminato e ottone prodotte con l'aiuto di cassina. Fotografia cortesia innauction.

Altre Idee Che Potrebbero Piacerti...

Digita Nel Campo Sottostante E Premi Invio / Ritorna per Cercare