Più Recente SeatZac Poltrona Gonfiabile Violetto, Kg Sz00002

Più Recente SeatZac Poltrona Gonfiabile Violetto, Kg Sz00002
Poltrona Gonfiabile Torino - Più Recente SeatZac Poltrona Gonfiabile Violetto, Kg Sz00002 - Caveausb

Più recente Poltrona Gonfiabile Torino - "inoltre, l'intera produzione firmata da gilardi [12], che suggerisce un nuovo corteggiamento tra natura e artificio con una sottovalutazione che mostra la mentalità contestativa del secondo storico e al quale corrispondono diversi prodotti (cactus, pratone, puffo) "[13]. Questi fattori di arredo, fabbricati con poliuretano moltiplicato, con un look ironico, permettono ai designer di ignorare le aspettative della persona: ad esempio, i sassi e pavé piuma riproducono la natura ricreandola (in primo luogo sulla base di rilievi effettuati su un percorso di osservazione). 'Acqua) un alveo roccioso di pietre con pietre e massi di varie dimensioni, all'interno della forma, ma, di sedili lisci che si chiedono la persona e lo invitano a nuovi metodi di utilizzo.

La poltrona mozza del 1968, ulteriormente firmata con l'aiuto di raimondi, nasce anche da un nuovo concetto di seduta. Mozza ha una struttura di assistenza a fase variabile, un cilindro di poliuretano allungato riduce a 45 livelli e svuotato internamente secondo una sezione triangolare che rende il pavimento del sedile rilassato ed elastico. La poltrona, staccabile, è ricoperta da un tessuto elasticizzato [11]. Nella descrizione dello scrittore stesso (raimondi, sd), la poltrona viene fornita come una versione in cui non sembrano più elementi convenzionali, compresi schienale, sedile, braccioli. Mozza è un oggetto allegorico che, plasmandosi sotto il peso del telaio e tornando alla sua forma iniziale dopo l'uso, invita il potenziale consumatore a controllare, a scoprire, a parlare. Il pezzo, di forma progressiva, mostra la tensione tesa verso la ricerca di nuovi linguaggi del layout degli arredi del diciannove anni sessanta: nella pressione per il rinnovamento ci sono chiari riferimenti alle correnti creative dell'istante, le regolazioni in costume e il nuove possibilità espressive consentite attraverso i modelli in plastica delle sostanze (raimondi, sd).

Stilista di moda, phd, ricercatrice sul ramo della struttura e del design del politecnico di torino, è docente di regia in materia di layout e conversazione visiva. Sulla base del fatto che nel 2010 ha contribuito alla gestione e allo sviluppo dei contenuti medici della biblioteca matto e matto per la progettazione, un fornitore che guida le piccole e medie imprese nelle vicinanze. I materiali e le procedure moderne, le loro dimensioni sensoriali e sostenibili, percepite alla grande sono le aree principali di interesse della ricerca.

Altre Idee Che Potrebbero Piacerti...

Digita Nel Campo Sottostante E Premi Invio / Ritorna per Cercare