Più Recente ... Poltrone -, WINK, Designed By, Toshiyuki Kita, Cassina

Più Recente ... Poltrone -, WINK, Designed By, Toshiyuki Kita, Cassina
Poltrona Design Giapponese - Più Recente ... Poltrone -, WINK, Designed By, Toshiyuki Kita, Cassina - Caveausb

Più recente Poltrona Design Giapponese - Elegante come è a suo agio! L'autentica poltrona karup hippo è molto più di una semplice poltrona. Basta lanciare lo schienale e sollevare le dita per ottenere un comodo letto futon, perfetto per gli ospiti da utilizzare nel minuto rimanente.

Nato in giappone a yamanashi nel 1956, si è laureato nel 1980 presso il dipartimento di progettazione del tama art college. Dopo aver lavorato per otto anni presso ideo negli stati uniti, fukasawa diventa direttore del posto di lavoro ideo a tokyo. Nel 2003 ha aperto il suo studio personale, "naoto fukasawa layout". Considerando che poi ha organizzato una sequenza di workshop e mostre con il nome "with out out", con la collaborazione di diversi designer all'interno dello studio e ha prodotto diverse pubblicazioni su questo tema. Il suo noto partecipante al cd, nato dal workshop, è posizionato sul mercato da muji e vince il premio tedesco if gold e il premio inglese d & advert nel 2002. In occasione dell'invito al museo di arte contemporanea new york, rivela i suoi dipinti "non-pubblico skies" durante la mostra "workspheres". Inoltre ha vinto una massiccia quantità di premi, tra cui il prestigioso "mainichi layout award" in giappone nell'aprile 2003. A settembre dello stesso anno ha basato un nuovo emblema "± o", introducendo il suo progetto di impianto elettrico e interni -on. Ad ottobre viene rilasciato il suo cellulare kddi / au "infobar", che ottiene l'adempimento immediato. Fukasawa è attualmente membro del comitato consultivo di layout di prima classe del muji.

Toyo ito, nato nel 1941, si è laureato in struttura a tokyo nel 1965. Dopo aver lavorato con kikutake kiyonori, ha iniziato la propria attività commerciale nel 1971, concentrandosi in particolare sull'edilizia residenziale. Considerando che nel 1990 ha partecipato ad alcune importanti competizioni mondiali, insieme a quelle per la crescita del moma in new york e per lo sviluppo del centro per l'arte e l'architettura di oggi a roma. Insegnante in diverse università in europa, giappone e america, ito ha partecipato a numerose mostre in tutto il mondo e ha creato case importanti costituite dalla "torre dei venti" a yokohama (1986), dal museo yatsushiro (1991), dal corridoio "t" a taishi (1999) e "o dome" a odate (1997). La poetica dell'artista cerca la leggerezza e il primo esempio viene dato con l'aiuto della casa in alluminio a fujisawashi, kanagawa (1970-71), materiale poi utilizzato anche per la residenza a sakurajosui, tokyo (1997-2000); una conferma arriva trent'anni dopo dal cappuccio polimateriale del parco agricolo di oita (2001). Seguendo questo approccio di studio, le opere di ito emergono come il miglioramento del costo ottico delle sostanze e, allo stesso tempo, del motel verso forme sempre più sciolte. Le installazioni dei suoi compiti tendono ad assumere configurazioni sinuose, nello stesso momento in cui i rivestimenti scelgono curve complicate e configurazioni avvolgenti.

Altre Idee Che Potrebbero Piacerti...

Digita Nel Campo Sottostante E Premi Invio / Ritorna per Cercare